Lo specialista risponde




Risposte Pubblicate:



Domanda del 26/02/2018Buon giorno dottore cieca 3 mesi fa ho subito un infortunio al polso sx sul lavoro ho fatto due rm una senza liquido di contrasto ed una con che accerta la rottura della fibrocartilagine triangolare di 7 mm
Indagine eseguita su piani assali saggitali e giornali,mediante sequenza T1 e T2 pesate ,procedura da un'azione intra-articolare di m.d.c. paramagnetico (gadolinio)
Introduzione del liquido di contrasto e stato documentato anche mediante una serigrafia

Rispostaquesto vuol dire poco. bisogna vedere se i disturbi correlano con il quadro RMN
 



Domanda del 26/02/2018Mi scusi ma ho sbagliato a cliccare continuo
L'introduzione del mezzo di contrasto e stata documentata anche mediante una seriografia rapida sotto controllo radiografico
Cavo articolare radio-carpale di normale capacità,comunicante con la sindesmosi articolare distale attraverso una rottura diastasata del diametro di 7 mm della fibrocartilagine triangolare.
Nella norma i legamenti intrinseci del Carpo
Non corpi liberi endoarticolari ne lesioni osteocondrali
Conseevati i rapporti articolari
Non processi tenosinovitici , ne fuga exstra-articolare di m.d.c.
La domanda è un polso da operare ?

Rispostai polsi non si operano solo in base ai quadri Rx eRMN ma soprattutto in base ai disturbi clinici.
 



Domanda del 26/02/2018BUONGIORNO,
IL14 DICEMBRE2017 SONO STATA OPERATA DI RIZOARTROSI ALLA MANO SINISTRA DOVE ERA ANCHE DIAGNOSTICATA LA TENDINITE DE QUERVAIN,DALLE LASTRE RIZOARTROSI BILATERALE. IL PROBLEMA CHE APPENA TOLTO IL TUTORE TUTTO ANDAVA BENE MAN MANO CHE PASSA IL TEMPO IL POLLICE CONTINUO A NON PIEGARLO E SE PROVO FA MALE E ALLA PIEGA DEL POLLICE SI E' FORMATO UN CORONE DURO IL POLSO è GONFIO E FA MALE E NON RIESCO A MUOVERLO PIU' DI TANTO IL MEDICO MI HA PRESCRITTO DELTACORTENE X 35 GG. E' TUTTO NORMALE?
GRAZIE
CORDIALI SALUTI
VILMA

Rispostadovrebbe fare riabilitazione specifica con un terapista della mano
 



Domanda del 20/02/2018sono stato operato a san benedetto del tronto clinica ex stella maris
Rispostaok, scusi il ritardo,
Penso che una visita migliori la comprensione del problema
 



Domanda del 19/02/2018Buonasera Dottore,
ho 53 anni e circa un mese fa in seguito ad un infortunio sul lavoro (schiacciamento polso da vasistas) viene eseguita un rx mano che referta : " su sfondo di avanzate manifestazioni di rizoartrosi si riconosce irregolarità della base del 1 metacarpo sospetta per frattura" e mi viene posizionata doccia di gesso a scopo antalgico per 20 giorni.
Alla rimozione del gesso il 1 dito è rigido e dolorante e alla base è presente una piccola tumefazione. Il successivo rx dimostra consolidazione della frattura e rizoartrosi avanzata. Mi viene consigliato dall’ortopedico di muovere attivamente la mano a mio modo, di assumere Amedil bustine per 20 giorni e di rivedersi dopo 7 giorni in caso di dolore per effettuare una infiltrazione.. Il mio medico di famiglia invece è in disaccordo con l’assunzione dell’integratore ( nel mio caso non serve a nulla) mi consiglia un tutore e soprattutto mi suggerisce come unica soluzione l’intervento chirurgico !!! Io sono del tutto sgomenta oltre che per la discordanza tra i pareri medici soprattutto perché prima del trauma io non ho mai avuto nessun segno o sintomo alla mano e ora a distanza di 15 giorni dalla rimozione del gesso oltre che sempre un pò gonfio alla base, se faccio alcuni movimenti, il pollice mi fa male tipo fitta Ma da qui ad operarsi ci corre!!! Le chiedo dunque cosa devo fare per recuperare al meglio e non fare peggiorare la situazione? E soprattutto come è possibile avere una artrosi cosi grave, come mi dicono, senza essermene mai accorta e stando benissimo ? Grazie se può aiutarmi a capire!

Cristina

RispostaConsideri che lei aveva certamente una artrosi della TM (rizoartrosi) senza sintmi prima di avere quel trauma. Il trauma ha provocato il roblema ma è avvenuto su un terreno "fertile".
I trattamenti della artrosi della TM sono dalla semplice immobilizzazione all'intervento. Sulla base dei risultati dei vari procedimenti terapuetici si arriva piano piano all'intervento ma non sempre.
 



Domanda del 08/02/2018Salve, sono stato operato 20 gg fa in artroscopia per una lesione del legamento triangolare del polso. da allora ho il braccio in immobilità, e mi è stato detto di tenerlo così per 45 gg. io continuo a sentire dolore al polso se eseguo determinati movimenti, è normale oppure l'intervento non è andato bene?
grazie.

RispostaLe sensazioni possono esser anche vere. Per esser certi bisogna attendere e verifcare dopo adeguata terapia riabilitativa. Dove è stato operato?
 



Domanda del 07/02/2018Buonasera Dott.Lucchetti mia figlia gioca a tennis si è Fermata per due mesi causa tendinite di Quervain al polso dx ha ripreso gli allenamenti ma dopo un mese ha riaccusato male l ' ecografia non da nessun segnale mentre la RMN dice parziale minus


Domanda del 07/02/2018Buonasera Dott Lucchetti mia figlia ha 15 anni e pratica tennis agonistico , tre mesi fa si è Fermata per una tendente di Quervain al polso dx poi ha ripreso per un mese ma ha riaccusato male le ecografie sono sempre state negative mentre la RMN dice :
parziale minuscolo ulnare con regolare trofismo delle componenti scheletriche. reazione flogistica dell'inserzione capsulare della fibrocartilagine triangolare senza immagini di discontinuita'.......Presenza di versamento articolare con distensione fluida del decesso radio ulnare ..tutte le strutture legamentose e tendinee ok .L'ortopedico valuterebbe intervento ....mi può' cortesemente dare un Suo parere

RispostaSe ha un m di De Quervain il dolore è radiale. Il problema dell'ulna minus di solito non provoca dolore ma se c'è è ulnare. Quindi vige la diagnsoi clinica.


Domanda del 05/02/2018Buongiorno,sono stata operata per tunnel carpale per via endoscopica e mi hanno scritto si reperta la sede di stenosi del nervo,con un legamento anulare ben delineato e libero da strutture mobili,con modesta tenovaginalite dei flessori.Mi potrebbe dire cosa significa?
RispostaSignifica che il nervo era compresso e che il legamento del tunnel carpale era normale e c'era una reazione infiamamtoria dei tendini flessori.


Domanda del 29/01/2018Buona sera, mi sono infortunato a lavoro metre scaricavamo della mercie..sono stato operato per una lesione dello scafo lunato e ad una ciste sul tendi e sotto al polso..dall'inizio dell'i fortunio ho sempre detto che ho il pollice bloccato non si chiude e non si estende bene..mi dicevano che era a causa della ciste sul tendine..vorrei sapere se è possibile che rimangono dei postumi alle dita e al polso per questo infortunio? O secondo lei è un altro problema? E quali altri postumi rischio di avere per questo infortunio? Grazie
RispostaForse si. O forse dipende dalla procedura chirurgica eseguita.

Bisogna vedere clinicamente.




Dr. Luchetti

Riccardo Luchetti

Presidente della SICMSocietà Italiana di Chirurgia della Mano
Presidente della ISSPORTHSocietà Internazionale per la Traumatologia Sportiva della Mano

Guarda il profilorluchetti@artroscopiadipolso.it

Dr. Atzei

Andrea Atzei

Presidente della EWASSocietà Europea Artroscopia del Polso

Guarda il profiloaatzei@artroscopiadipolso.it