Lo specialista risponde




Risposte Pubblicate:



Domanda del 24/06/2017Buongiorno Dr. Luchetti, sono un uomo di 47 anni della provincia di Monza, magazziniere.
Ho un problema sia al pollice dx che al sx e dopo aver fatto una visita ortopedica, mi è stato diagnosticato una rizoartrosi.
Mi è stata consigliata una radiografia per evidenziare meglio la situazione, che farò il prossimo mese di luglio. Inoltre avevo anche in precedenza effettuato un esame di parestesie arto destro, risultato normale. In pratica mi dicevano che il problema non riguardava il tunnel carpale.
Il problema più grosso è che il pollice dx, l'arto che mi da più problemi, ha perso sensibilità e in questi ultimi giorni la sto perdendo anche all'indice. Naturalmente il dolore è persistente e faccio fatica a fare qualsiasi cosa.
Secondo Lei sono in presenza di sintomi per un'operazione, almeno per ora all'arto dx, oppure posso ancora cercare di curarlo, senza avere naturalmente grandissime speranze di migliorare, ma semmai di rinviare il peggio, che gioco forza arriverà.
La ringrazio anticipatamente per l'attenzione e per la futura risposta.
Cordiali saluti.

Rispostarifare l'EMG in un centro specializzato


Domanda del 21/06/2017Buon giorno, alzando un peso considerevole con la mano dx ho cominciato ad avere dolori al polso, nell'afferrare e ruotardo lo stesso. Ho fatto una visita ortopedica dove mi hanno sospettato una possibile lesione della fibrocartilagine triangolare, e consigliato una R.M. di cui l'esito:

Regolari le strutture capsulolegamentose del versante radiale, esili quellw del versante ulnare, regolare la fibricartilagine triangolare. Non alterazioni di rilievo per l'intensità di segnale dei segmenti scheletrici del polso. Presenti modesti aspetti di sinovite reattiva più evidenti nel comparto ulnare ove esiste modesto versamento endoarticolare.
A tal proposito volevo chiederle che cura potrebbe rendersi necessaria per affrontare tale problematica, e quali centri specializzati posso trovare (abito a Rovigo). La ringrazio anticipatamente e buona giornata
Andrea

Rispostaartroscopia di polso


Domanda del 11/06/2017Buongiorno,
due mesi fa in seguito a una caduta ho avuto una frattura scomposta metaepifisaria distale del radio con lussazione-instabilità radio-ulnare distale, sono stata operata (riduzione cruenta e sintesi del radio e ulna con placca e viti + stacca gessata antibrachio-MC). Dopo 25 gg ho tolto il gesso e dopo 30 gg. le viti.
Per non farmi mancar nulla mi è venuta anche la syndrome di Sudek che sto curando con le punture di Clasteon (6 punture in totale). Ho forti dolori alla mano e alle dita, ma mi hanno detto che con le punture dovrebbero migliorare. Ad oggi ho la mano modicamente edematosa, ridotta l'articolarità delle interfalangee prossimale e distali, negli ultimi gradi di flessione.
Polso sx: flessione 30% - supinazione 30% pronazione 0% estensione 0%
Ad oggi sto facendo fisioterapia con lenta progression, ma mi hanno detto che ci vorranno almeno 3 mesi per recuperare.
Lei che altra terapia mi consiglia, sia per il recupero sia per il Sudek
grazie
Emanuela

Rispostami semba che quella che sta facendo vada bene, ma è molto lenta, anche più di 3 mesi


Domanda del 30/05/2017Gent. Dott. Luchetti il 15 maggio in seguito a una caduta accidentale ho avuto una brutta distorsione al polso sx. Al ps ho fatto rx negativo doccia gessata per 8 giorni poi tutore. Ho voluto accertarmi che non ci fosse nulla di compromesso ai legamenti quindi mi sono recata in un centro privato per risonanza magnetica..le leggo il referto:L'indagine RM ha rilevato, nella compagine della spongiosa ossea delle estremità distali del radio e dell'una , in sede subcondrale, la presenza di aree di alterazione di segnale, a margini sfumati, iperintense nelle sequenze STIR-specifiche, per edema in sequele di contusione ossea , senza sicure immagini riferibili a fratture. Il complesso fibrocartilagineo triangolare appare assottigliato e dismogeneo per fenomeni degenerativi. Aspetto da lei una sua valutazione a riguardo . Senza il tutore il polso mi fa male a muovere e fa uno scricchiolio strano. Ho pensato se non potrebbe essere il menisco del polso chiamato in parole spicce. Aspetto.. grazie. Paola
Rispostaforse ci potrebbe essere un danno alle strutture legamentose non evidente alla RMN, oppure un danno della cartilagine articolare. forse utile una artroscopia di polso se il problema persiste


Domanda del 05/05/2017Salve, ho subito intervento al tunnel carpale nel mese di giugno 2016. A tutt'oggi però, accuso dolore nell'eseguire le flessioni in palestra che comportano una posizione per cui il peso del corpo corpo viene a gravare sul palmo della mano con polso poggiato a terra a 90 gradi, per capirci. Come devo regolarmi? Posso tranquillamente insistere a fare questi esercizi o devo devo astenermi?
Grazie

Rispostafaccia una ecografia per verifcare lo stato della cicatrice


Domanda del 26/04/2017Ho subito un intervento di scafoidectomia e arotrodesi radiolunata con i fili k.
A tre mesi dall'intervento ho dolore alle dita e ancora non muovo il polso. Secondo la vostra esperienza quali sono i tempi di recupero?

Risposta2 3 mesi, ma dipende dai casi


Domanda del 24/04/2017Buongiorno, mi sono fratturata il polso sinistro nove mesi fa, in un arto già interessato da capsulite. Da allora ho fatto fisioterapia in acqua due volte alla settimana. Persistendo il dolore e limitazione funzionale, ho fatto RM con questo esito:
Esiti di frattura dell’estremo distale del radio con persistenza di piccola area di edema spongioso midollare in subcondrale, medialmente.
Modesto ipersegnale, tipo edema spongioso midollare al 3° distale dello scafoide, lateralmente e al trapezio. Accenno ad inclinazione dorsale del semilunare rispetto al grande osso.
Modeste disomogeneità del segnale alla fibrocartilagine triangolare del carpo; si associa falda liquida tra le epifisi distali del radio e dell’ulna.
Non rilievi particolari alle strutture tendinee comprese nel campo di vista. Regolare il retinacolo dei flessori.
Grazie di cuore!

Rispostasi può provare ad eseguire una artroscopia per verificare lo stato articolare


Domanda del 12/04/2017Buon giorno dr. lucchetti sono un ragazzo di 26 anni, all'incirca dieci anni fa' ebbi una frattura scomposta del posto sinistro in seguito ad una brutta caduta facendo sport. Andai al pronto soccorso il giorno dopo, perché l'incidente fu in Liguria e dovetti tornare a Torino, ero con altre persone era sera e siamo tornati a casa tardi.
Il giorno dopo andai al pronto soccorso a Torino, mi ricordo che ho atteso molto per essere visitato e fare gli accertamenti con i raggi.
Dopo che vengo visitato mi fanno i raggi notano una frattura scomposta del posto sx.
Mi fecero sdraiare in un letto mi hanno perso il pollice,l'indice e il medio me li hanno appeso a dei gancetti mollegiati rialzati con un peso di 5 Kili sul gomito, mi hanno lasciato dieci minuti li, poi arrivò il dottore e mi disse adesso sentirai un po di dolore, mi ricordo che avevo il polso gonfissimo e d era stortissimo, conta fino a tre e premo fortissimo lo fa due 2/3 volte e poi mi disse e andato tutto bene adesso ti ingessiamo.
Mi misero il gesso fino al gomito, lo portai per 15 giorni e dopo altri 15 giorni me lo tolsero, e non mi prescrivere nessun ciclo di terapie, mi dissero solo di non fare sforzi per un pochino.
Da allora ho sempre molti dolori, il braccio lo ruoto a 70 gradi, ho difficoltà in tutte le attività motorie col passare degli anni sempre peggio fatico a tenere anche piccoli pesi fare molti movimenti, se faccio fatica a lavoro mi fa malissimo, ho fatto molti esami e visite ed ho già iniziali segni di artrosi, calcificazioni, alterazioni dell'aprofisi stilo idea ulnare. Ho fatto delle terapie come jonoforesi ultrasuoni magnetoterapia terapia e altre cose ma poco e servito. Ho sempre forti dolori e continui nell'polso nell'avambraccio e nel gomito. Da allora sono passati dieci anni ho forse più e il sisma di informazione e cambiato ed è più avanzato, vedendo nei Blog e nei siti di medicina ho letto che le fratture composte si rimarginano in 15/39 giorno gol un semplice gesso e fare subito terapia e una frattura scomposta e più complicata e vanno fatti degli interventi chirurgici con l'inserimento di una placca e fare terapia.
A me non fecero nessun intervento mi misero solo il gesso e non mi hanno detto di fare nessuna terapia.
Io adesso ho 26 anni e ogni giorno sopporto dei dolori atroci in tutto il braccio e faccio fatica a lavorare e ogni sera quando finisco di lavorare mi fa malissimo il braccio.
Adesso che le ho raccontato il mio problema che mi potrovo ogni giorno della mia vita e non c'è la faccio più, chiedo se dopo tutti questi anni posso fare un intervento chirurgico e della terapia e riavere un po l'utilizzo del braccio.
Attendo sua risposta è ringrazio per la comprensione distinti saluti

Rispostafaccia una tac per verificare lo stato attuale


Domanda del 28/03/2017Buongiorno, mia figlia di 19 anni lamenta un dolore al polso con perdita di forza. Ha fatto ecografia al polso e non ha evidenziato nulla di anomalo, cosa mi consigliate di fare? grazie mille
Rispostauna visita specialistica per capire il problema


Domanda del 21/03/2017Salve ho fatto una risonanza al polso ed ê risultato ciò: DISCRETO VERSAMENTO ARTICOLARE IN SEDE RADIO-ULNO-CARPALE, CON ASSOCIATA MODICA REAZIONE SINOVALE. DISIMOGENEI IL LEGAMENTO RADIO-CARPALE COLLATERALE DORSALE E I COMPONENTI LEGAMENTOSI RADIO-ULNARI
Rispostauitle artroscopia di polso



Dr. Luchetti

Riccardo Luchetti

Presidente della SICMSocietà Italiana di Chirurgia della Mano
Presidente della ISSPORTHSocietà Internazionale per la Traumatologia Sportiva della Mano

Guarda il profilorluchetti@artroscopiadipolso.it

Dr. Atzei

Andrea Atzei

Presidente della EWASSocietà Europea Artroscopia del Polso

Guarda il profiloaatzei@artroscopiadipolso.it