Artroscopia
di polso
a cura di:
Dott. Riccardo Luchetti
Dott. Andrea Atzei
Dott. Roberto Cozzolino
D.ssa Ilaria Papini Zorli
 
 
 
COMUNICAZIONE
Le domande che porrete verrano sottoposte all'attenzione degli specialisti che curano il sito. Nel più breve tempo possibile le domande e le relative risposte verranno pubblicate in questa sezione e saranno visibili a tutti gli utenti, di conseguenza, a garanzia della tutela della privacy vi preghiamo di non inserire all'interno del messaggio dati e recapiti personali, nonchè indirizzi di posta elettronica.

Hai qualche domanda da porre?


   

Stai visualizzando tutte le domande


Domanda del 02.02.2011:
"Egreggio Dottore vorrei sapere se possibile cosa significa edema peritendinitico dei tessuti molli circostanti l´apofisi stiloide dell´ulna .Dato che ho dolori da ormai molti mesi e i fans non mi hanno aiutato.È possibile che vi sia un lacerazione del tendine del polso? La rmn dice solo allargamento e degenerazione tendinosica con versamento.Visto che il polso sul lato ulnare si sta sempre gonfiando di piú.Distinti Saluti"

Risposta:
è possibile che ci sia una lesione legamentosa...dovrebbe essere visitata clinicamente

Domanda del 02.02.2011:
"Buongiorno Dottore, mi hanno impiantato una placca in titanio più dei fili al polso sx, causa frattura scomposta. Volevo sapere se posso utilizzare un tutore/doccetta (specie quando vado in giro) con stecca interiore in alluminio. Grazie"

Risposta:
certo...ma dovremmo vedere le rx

Domanda del 01.02.2011:
"cosa e la frattura a legno verde epifisi distale del radio senistro"

Risposta:
una piccola frattura

Domanda del 01.02.2011:
"distacco porcellare stiloide ulnare al polso dx. che vuol dire? E' una frattura?"

Risposta:
si...ma di minima entità......va valutata e trattata a seconda della grandezza del frammento

Domanda del 01.02.2011:
"SALVE..... è una settimana che soffro di tendinite nella parte interna del polso destro. ora però ogni volta che muovo il pollice, sento ,come se cigolasse oltre che un fastidioso dolore.cosa può essere??"

Risposta:
forse è un artrosi..faccia auna rx

Domanda del 31.01.2011:
"quati giorni di convalescinza per il tunnel carpale"

Risposta:
15 20 gg

Domanda del 31.01.2011:
""Da qualche mese ho dolore al polso destro e si è evidenziato un gonfiore del medesimo. Ritengo che ciò sia stato determinato da un fortissimo sforzo di torsione in senso antiorario del polso che ho messo in atto circa tre mesi fà per tentare di aprire il coperchio di un piccolo barattolo . L' ecografia del polso ha evidenziato: Regolare decorso ed ecostruttura dei tendini estensori e flessori. In corrispondenza della tumefazione clinicamente evidente, si documenta tenosinovite organizzata dell' estensore radiale del carpo, lungo il quale si apprezza materiale discretamente ecogeno a distendere la guaina del tendine. In sede distale si apprezza tenosinovite non organizzata. Modica tenosinevite della guaina comune degli estensori. Nella Norma il nervo mediano nel tratto esplorato. Non versamenti articolari apprezzabili con la metodica. Chiedo se si ritiene indispensabile l'asportazione chirurgica e a quali conseguenze andrei incontro in caso di non intervento? Vi sono cure alternative? Potrò recuperare totalmente il pieno uso del polso anche per sottoporlo a sforzi?"

Risposta:
potrebbe essere utile una RMN del polso per essere più precisi con la diagnsoi e poi farsi visitare da un esperto in materia per decide il dà farsi

Domanda del 31.01.2011:
"buonasera dott.Lucchetti. sono concetta e' ho 43 da 19 anni che ho l'artrite reumatoide, avendo gia' la protesi al femore sinistro e anche alla spalla dertra, e' da qualche mese che ho dolori fortissimi al porso che non mi fanno neanche dormire la notte, giorni fa'ho fatto una rx ai polsi e alle mani dx sx, con il seguente referto(notevole alterazione morfostrutturale delle ossa del carpo e delle articolazioni carpo-metacarpali, in ambo i lati per l'addensamento osseo sub-condrale), la riduzione delle rime articolari e la presenza di multiple formazioni geodiche., in quando di diffusa osteoporosi.cosa mi consiglia? devo subire un'intervento con protesi? sono troppo pensierosa e ho un po' troppa paura grazie anticipatamente per la risposta, distinti saluti""

Risposta:
potrebbe anche essere ma dovremmo vedere le rx......

Domanda del 31.01.2011:
"buongiorno, è possibile che come esiti di una frattura allo scafoide (...purtroppo mal gestita in quanto il gesso mi è stato messo per 1 mese e, dopo la rx rimesso per soli 15gg)e dopo vari mesi di terapie, tecar, cems, ecc ecc la frattura non si sia consolidata bene rendendomi impossibili anche movimenti semplici come tenere il tel in mano o usare pollice ed indice come pinza?...la zona si infiamma facilmente oltre a farmi molto male specialmente la mattina ma il dolore maggire è nel tardo pomeriggio verso sera? sento dolore a tutto l'osso fino a metà pollice...trovo sollievo con il fresco ma sinceramente avere la mano così dopo tanto tempo dall'incidente (25giugno!) mi deprime...ho solo 45anni e sembro una 90 con reumatismi"

Risposta:
si posono fare diversi tipi di interventi in base alla rx e al quadro finale..si faccia visitare da uno specialista in materia

Domanda del 31.01.2011:
"salve ho un problema alla falange(quella dell'unghia) del pollice! da un po fa uno scatto strano tipo osseo e se si guarda bene la falange devia leggermente lateralmente ! tutto questo accompagnato da un leggera sensazione di gonfiore ma apparentemente nn si vede!la cosa è abbastanza sopportabile ma mi devo preoccupare o no?"

Risposta:
faccai una ecografia e se dovesse persistere faccia una visita specialistica

Domanda del 31.01.2011:
"buon giorno ho avuto un incidente sul lavoro e mi e’ stato diagnosticato contusione polso destro con distacco parcellare del trapezio questo e’ accaduto il 21/12/2010 il 26/01/2011 ho effettuato una risonanza al polso perche’ accusavo dolori in alcuni movimenti il risultato e’ questo diffusa disomogeneita’ strutturale della fibrocartilagine triangolare del carpo verosimileespressione di fenomeni degenerativi, senza diretta evidenza di fissurazioni traumatiche su variante ulnare breve. piccola lesione focale osteocondrale dell’epifisi distale di radio, intorno ai 5 mm di massimo diametro con sottile area sclerotica dell’osso spongioso subcondrale adiacente, di possibile origine post-traumatica mi puo’ dire in parole povere di cosa si tratta dato che devo recarmi all inail e non vorrei che mi liquidino dicendomi non e’ nulla…… grazie"

Risposta:
detta cosi, sembra una infiammazione articoalre secondaria al trauma..ma bisogna capire a cosa è dovuta...potrebbe essere utile uan visita specialistica

Domanda del 30.01.2011:
"Salve,è possibile dopo aver tenuto il gesso per un mese per una frattura al polso e dopo che è passato un mese dall'averlo tolto, che mi faccia ancora male, sia gonfio e la forma del polso anormale e che la notte le dita medio e anulare perdano sensibilità? Possibile che siano stati causati problemi al tunnel carpale?"

Risposta:
con il gesso, spesso si crea una compresione a carico del nervo mediano che dà questa sintomatologia..faccia una elettromiografia

Domanda del 29.01.2011:
"ho le mani addormentate cosa puo essere e tanto tempo e non so cosa sia mi puo aiutare a capire?"

Risposta:
potrebbe essere una compressione del nervo mediano..faccia una elettromiografia

Domanda del 29.01.2011:
"Buonasera, volevo chiedere alcuni chiarimenti: mia madre cadendo ha riportato una frattura dell'epifisi distale del radio lievemente disassiata e distacco apofisi stiloide dell'ulna. E' stata prima ingessata per 8 gg poi al controllo hanno ritenuto che andava effettuato un intervento e il 26.11.2010 è stata operata con fissatore esterno. Avrebbe dovuto levare il F.E. dopo l'Epifania, ma circa a metà dicembre è sopraggiunta un'infezione trattata con antibiotici e il 21.12.2010 sono stati costretti al controllo ambulatoriale a rimuovere preventivamente il F.E. E' stata immobilizzata per un'altra settimana perchè la frattura non era ben consolidata nonostante la ferita non fosse del tutto guarita. All'ultimo controllo del 28.12.2010 dopo controllo rx mi hanno detto che la frattura e la ferita erano a posto e quindi poteva considerarsi guarita. Ho comprato di mia iniziativa un tutore che i medici dell'ospedale non mi avevano prescritto. Ora a distanza di tutto questo tempo la mano comincia ad essere gonfia, calda arrossata e mia madre lamenta dolori. Ho richiesto copia sia della cartella clinica che delle rx effettuate ai controlli ambulatoriali e da quella ultima del 28.12.2010 ecco cosa è stato refertato: controllo di frattura dell'epifisi distale del radio in buona posizione e in regolare evoluzione riparativa: permane distacco della stiloide ulnare. Ma perchè non lo hanno detto quello stesso giorno? Perchè visto che sono intervenuti chirurgicamente hanno trattato solo la frattura dell'epifisi distale? Mia madre è anziana (84 anni) e ha già probemi motori a causa di grave coxartrosi bilaterale. Come potrà risolvere almeno il problema del braccio? dovrà essere reingessata o rioperata? Sono molto risentita e tuttora i postumi le procurano dolore e preoccupazione che la forza non la potrà riacquistare. Grazie per l'attenzione e resto in attesa di un vostro consiglio."

Risposta:
di solito la frattura della stiloide ulnare potrebbe anche essere tralasciata se il frammneto è di piccole dimensioi, ma si dovrebbe vedere le rx, probabilmente il dolore è legato ad una frattura del radio non perfettamente consolidata.

Domanda del 29.01.2011:
"salve a tutti a nov 2010 mi sono operata al polso sx per morbo de quarvain adesso il dolore si è ripresentato, vorrei capire se è un dolore causato dal gelo di questi giorni poichè non uso guanti e ho sempre mani fredde o può ripresentarsi anche dopo l'operazione??? aiutatemi"

Risposta:
di solito dopo l'intrvento, il dolore scompare definitivamente..forse è qualche altro problema

Domanda del 29.01.2011:
"Da un rmn ho avuto la seguente diagnosi: Allargamento e degenerazione tendinosica del tendine estensore ulnare del carpo,circondato da versamento sinovitico per tutto il suo decorso. Visibile edema peritendinitico dei tessuti molli circostanti l´apofisi stiloide dell´ulna.Versamento ed ispessimento sinoviale radio carpico piú evidente sul versante dorsale a livello dello scafoide. Formazione cistica di 0,8 cm sull´articolazione semilunare-grande osseo. Cosa mi consigliate di fare e puó essere che la causa sia dovuta ad un infortunio al polso che ho subito il 1 settembre del 2010? Grazie"

Risposta:
potrebbe essere.....ma se il dolore dovesse persistre utile una visita specialistica

Domanda del 28.01.2011:
"Salve dottore, sul referto della radiografia c'e'scritto area di sclerosi a ridosso della regione diafisaria prossima di ulna..cosa significa?grazie per l'attenzione. "

Risposta:
artrosi

Domanda del 28.01.2011:
"gentile dottore cadendo da una scala ho avuto una frattura pluriframmentaria al polso destro trattata con placca e viti, dopo 2 anni ho fatto una rx e mi e statao riscontrato una sclerosi delle lemitanti articolari del polso, e questo il problema che mi causa addormentamento della mano e dolore a qualsiasi sforzp faccio? grazie per la sua attenzione 27/01/2011"

Risposta:
no..penso ci sia una compressione del nervo mediano..faccia una elettromiografia

Domanda del 28.01.2011:
"Egregio Dottore, in seguito a frattura "instabile" dell'epifisi distale del radio sx si è reso necessario un intervento chirurgico (effettuato in data 13 gennaio 2011) durante il quale è stata fissata una placca in titanio con 8 viti. Dal momento che "smanio" dalla voglia di ritornare ad allenarmi o perlomeno a correre, a 15 gg dall'operazione è secondo Lei possibile rimuovere i punti di sutura? ...ovviamente dovranno poi rifarmi il gesso per completare il periodo di guarigione della frattura previsto (1 mese c.a., prossimo controllo previsto per il 14/02). GRAZIE!"

Risposta:
se la ferita è chiusa si possono rimuovere i punti

Domanda del 28.01.2011:
"Buongiorno, sono Valentina ed ho 41 anni. Due giorni fa, dopo 25 giorni, mi hanno rimosso il gesso per frattura stiloide radiale. Al di' la' della rigidità e di qualche dolore ( per i quali inizierò a fare fisioterapia) , ho notato un'anomalia al dito indice. Ho la sensazione di non riuscire piu' a sostenerlo. Quando metto la mano in posizione verticale si appoggia completamente al mignolo; quando stringo la mano si accavalla al mignolo. Lo stesso succede quando prendo in mano qualsiasi oggetto. Nel momento della caduta, il dito e' stata la parte nella quale ho sentito il dolore maggiore, pensando di essermi fratturata quello e non il polso. Questo "comportamento" del dito puo' essere conseguente alla frattura dello stiloide ? Grazie mille."

Risposta:
nn credo..potrebbe trattarsi di qualche altra cosa


Pagina 67 di 292«...63 64 65 66 67 68 69 70 71 ...»


News
Corsi e Congressi


Barcelona (Spain)
July 4-5, 2014




Elbow diseases and clinical experiences
Arezzo 13-15 Novembre 2014

10 years of Wrist Cad - Lab Course
ARTHROSCOPY AND OPEN SURGERY:
An UPDATE on:
- SL instability
- DRUJ instability
- Distal Radius fractures
- Scaphoid fractures and non union
- SLAC and SNAC

Barcelona (Spain) - July 4-5, 2014
Universitat de Barcelona
Faculty of Medicine “Dissection Room”

2° Wrist and Elbow Course: Arthroscopic and Open Surgery
Combined Course on Anatomic Specimens
BARCELONA (SPAIN) JUNE 3-4, 2011